Custodiscimi - Animazione Liturgica

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

CANTI LITURGICI > SALMI

Custodiscimi: il Testo

Custodiscimi

Ho detto a Dio senza di te alcun bene non ho, custodiscimi. Magnifica è la mia eredità, benedetto sei tu sempre sei con me.

Custodiscimi, mia forza sei tu,
custodiscimi mia gioia Gesù!
Custodiscimi, mia forza sei tu,
custodiscimi mia gioia Gesù!

Ti pongo sempre innanzi a me, al sicuro sarò, mai vacillerò. Via, verità e vita sei, mio Dio credo che tu mi guiderai.  

Custodiscimi mio Signore

Il testo di "Custodiscimi", è un riadattamento del salmo 15 che si è reso necessario per adattarsi a questa particolare e bella melodia ebraica.
Con la parola "custodiscimi" non a caso replicata più volte al ritornello, il salmista non fa altro che dichiarare Dio come suo unico rifugio. Nella prima strofa viene sottolineato il forte legame tra l'uomo e Dio al punto che senza Lui niente in questo mondo è un bene.

In forte contrasto con quella che era la situazione in quel periodo, dominata dal potere degli idoli, l'eredità a cui aspira il salmista non è più quella materiale ma quella eterna che Dio ci ha promesso. Per raggiungere questa magnifica eredità occorre percorrere il cammino della vita avendo come stella di riferimento Dio attraverso Gesù.


In Custodiscimi strofa e ritornello viaggiano su un intervallo di note simili tanto da rendere al neofita difficile la separazione dei due momenti.


Dopo aver cantato le due strofe con il relativo ritornello, forse per la brevità del canto, ma anche per impreziosire l'esecuzione, gli autori hanno pensato di inserire un vocalizzo che riprende le note della strofa. E' proprio qui che bisogna fare più attenzione.


In questi casi se non si è precisi sia come intonazione che come durata delle note, è meglio lasciar perdere, altrimenti si rischia la confusione più totale.


Concludiamo mettendo a disposizione dei nostri amici animatori e cantori lo spartito a quattro voci dispari di Custodiscimi
per poterlo eseguire nella versione originale.

Per un coro a più voci esperiente, non ci sono particolari difficoltà di esecuzione da segnalare per questo canto. Per un coro meno maturo che vuole comunque cimentarsi in questa esecuzione a quattro voci dispari, allora è necessario attenzionare alcune difficoltà che potrebbere insorgere durante le prove di canto e peggio ancora all'interno della celebrazione eucaristica.

La voce dei Soprani

Partiamo ad analizzare la prima voce, quella dei soprani. Le voci vanno selezionate tra i coristi soprani più "puri" cioè quelli che hanno una estensione vocale piuttosto generosa. Infatti la melodia dei soprani, offre pochi momenti distensivi sia durante le strofe che durante il ritornello con note più facili da cantare. Difatti la melodia si muove per l'intero canto su note medio alte.

La voce dei Contralti
Non ci sono particolari difficoltà da segnalare. Possiamo tuttavia dire che tra la melodia della strofa e quella del ritornello, quest'ultima risulta decisamente più facile da eseguire. Nella seconda parte del  ritornello, notiamo un curioso scambio di note  tra i soprani e i contralti: questi ultimi infatti canteranno le stesse note lasciate dai soprani nella prima parte del ritornello.

La voce dei Tenori

Anche per i tenori non ci sono suggerimenti di particolare importanza da dare. Notiamo invece un'altro fatto curioso, cioè un anticipo di melodia  con i soprani: i tenori nella prima parte del ritornello, cantano la linea melodica che sarà cantata più tardi dai soprani nella seconda parte del ritornello.

La voce dei Bassi

I bassi sono sicuramente il gruppo di voci che dovranno lavorare di meno. La melodia oltre ad essere piacevole da cantare presenta davvero ben poche difficoltà di esecuzione. Un vantaggio per i bassi è dato dal fatto che non vi sono note particolarmente "profonde" infatti la nota più bassa è il si bemolle prima del do centrale che risulta piuttosto facile da eseguire.

Il canto del salmo veniva accompagnato dal suono della cetra: strumento a corde come la chitarra che ben si adatta a questo genere di canto.

A seguire vi mettiamo a disposizione lo spartito di Custodiscimi con un accompagnamento in arpeggio
semplice ed efficace da suonare con la vostra chitarra.

Per la posizione degli accordi fate riferimento invece alla tavola degli accordi
.

Lo spartito e la tavola degli accordi sono a cura di Maurizio Bassan.

  • Adorazione Eucaristica

  • Salmo responsoriale


N.B.
utilizzato come salmo responsoriale, il salmista può cantare la prima parte del ritornello e l'assemblea e il coro a 4 voci rispondono con la seconda parte il cui testo è identico.

titolo: Custodiscimi
testo:
Chemin Neuf
musica:
Chemin Neuf
------------------------------
tratto da:
Davanti al Re
edito da:
Vocepiù R.N.S.
anno: 1988


custodiscimi testo
custodiscimi spartito
custodiscimi accordi  
custodiscimi mp3

Iscriviti alla Newsletter e sarai aggiornato in tempo reale sui nuovi contenuti inseriti in questo sito.


Inviaci la tua opinione o proponi un canto liturgico o un argomento che vorresti vedere pubblicato in questo sito.


Strumenti Musicali
Organo liturgico

Ecco una serie di lezioni per imparare a suonare l'organo liturgico.
Chitarra
Metodo per suonare la chitarra in Chiesa.

Ricerca personalizzata

Ricerca all'interno del sito
Digita il titolo
o parte del titolo di un canto o di un qualsiasi argomento da Ricercare all'interno del sito.

 
Cerca
© 2015 AnimazioneLiturgica.it | Cookie policy


Ricerca personalizzata
Torna ai contenuti | Torna al menu