Annunciamo la tua morte Signore - Bonfitto - Animazione Liturgica

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

CANTI LITURGICI > ANAMNESI

Mistero della fede - Bonfitto: Il Testo


Mistero della fede


Mistero della fede.

Annunciamo la tua morte, Signore,

proclamiamo la tua resurrezione

nell'attesa della tua venuta.

La morte e resurrezione di Cristo nel Mistero della fede.

L'anamnesi, o Mistero della fede come comunemente viene chiamato,  è una preghiera in ricordo dell'ultima cena di nostro Signore Gesù Cristo che però non deve intendersi come il ricordo così come lo intendiamo noi umani ad esempio come quando ricordiamo una persona che non c'è più, ma del memoriale, cioè di un evento che si manifesta sempre da quando ebbe inizio; il pane e il vino si trasformano in corpo e sangue di Cristo.

E' dunque il sacrificio di Cristo compiuto una volta per per tutte. Lui, che presente nell'eucarestia diffonde il messaggio salvifico della resurrezione nello spazio e nel tempo. E' chiaro allora come il mistero della fede sia il cuore della celebrazione eucaristica per tutti i cristiani. Non è facile trovare in rete degli approfondimenti importanti su certi temi e uno di questi temi è proprio il mistero della fede di cui stiamo parlando a livello liturgico.

Michele Bonfitto è un'altro grande autore di canti di chiesa che ha contribuito non poco e con melodie di grande spessore al repertorio nazionale di e non solo. In questa preghiera cantata, siamo di fronte ad una melodia tanto semplice (e quindi facile da cantare con la  comunità) quanto bella.
Come abbiamo visto nell'altro canto sul mistero della fede, occorre prepararsi bene in tre direzioni: organista che dà la nota al celebrante, intonazione della prima parte del canto di quest'ultimo e la risposta dell'assemblea.

Non sono poche le comunità parrocchiali che incorrono in errori tecnici musicali e vocali nella esecuzione di questo canto liturgico.
In particolare vogliamo soffermarci sulla correttezza della durata di alcune note; parliamo delle crome.
Qui a fianco nella rubrica "Consigli e Trucchi", trovate la soluzione a questo problema.

Molte delle figure di crome presenti in partitura, vengono erroneamente eseguite come se fossero semiminime ovvero, anzicchè avere la durata di un'ottavo vengono allungate al valore di un quarto in poche parole il doppio.

E' il caso della sillaba "mor" della parola "morte" così come la sillaba "gno" della parola "Signore" e così via. Quindi vi invitiamo a stare attenti ed eventualmente tentare di correggere tali errori.

Ricordiamo che questa non è pignoleria e nemmeno perfezionismo, come qualcuno potrebbe pensare, al contrario occorre cercare di fare sempre meglio anche in funzione del rispetto dell'autore che ha pensato e creato in un certo modo quella determinata opera.

Raccomandiamo un uso tranquillo nell'esecuzione del ritmo per chitarra data la natura del brano.



Le pennate anche se non indicate in figura, sono sempre le stesse partendo con la prima pennata verso giù.
Il segno di accento sulla 3^ e 7^ pennata, indica appunto una pennata più vigorosa rispetto alle altre.

Per l'esecuzione di questo brano non ci sono molti consigli da dare data la semplicità della sua struttura. L'unica cosa meritoria di attenzione è senz'altro l'attacco del brano da parte del celebrante e qui l'organista deve mantenere sicuramente una maggiore attenzione.

Organista

Se il celebrante è piuttosto bravo e intonato, anzicchè dare la singola nota, si può diversificare il suono iniziale dell'organo, eseguendo l'accordo continuato finchè non viene cantata la prima nota.  Con l'ingresso dell'assemblea si prosegue l'accompagnamento anche con semplici accordi tenuti ma utilizzando registri con ripieni ma nello stesso tempo senza esagerare.

Chitarra

Come nel Mistero della fede di Giombini, consigliamo il solo utilizzo dell'organo nell'accompagnamento di questi tipi di canti liturgici. Ma anche in questo caso vi offriamo l'accompagnamento per coloro che vogliono comunque suonarlo.

  • Canto durante la preghiera eucaristica (Celebrazione eucaristica)

titolo: Annunciamo la tua morte
testo: dalla Liturgia
musica:
Michele Bonfitto
------------------------------
tratto da:
Sei grande nell'amore
edito da:
Edizioni Eco
anno:
1971

Per un uso didattico e pastorale, ascolta il video canto qui proposto, potrai far conoscere  e insegnare il canto al coro e all'assemblea.

Iscriviti alla Newsletter e sarai aggiornato in tempo reale sui nuovi contenuti inseriti in questo sito.


Strumenti Musicali
Organo liturgico

Ecco una serie di lezioni per imparare a suonare l'organo liturgico.
Chitarra
Metodo per suonare la chitarra in Chiesa.

Ricerca personalizzata

Ricerca all'interno del sito

Digita il titolo
o parte del titolo di un canto o di un qualsiasi argomento da Ricercare all'interno del sito.

 
Cerca
© 2015 AnimazioneLiturgica.it | Cookie policy


Ricerca personalizzata
Torna ai contenuti | Torna al menu